Laboratorio Prove Materiali e Strutture

Ubicazione: Corpo E del Polo Scientifico Tecnologico (PST)

Il Laboratorio Prove Materiali e Strutture fornisce supporto alla didattica e alle ricerche sviluppate dalle discipline afferenti al settore scientifico disciplinare di Tecnica delle Costruzioni.

Dotazione per l'esecuzione delle attività sperimentali

  • PC desktop 06/2018: CPU Intel I7-8700 - Ram 8 GB DDR4-2666 - ASUS TUF Z370-PLUS Gaming - SSD 512 GB Nvme - GTX 1050 4 GB DDR4  - W10 PRO
  • Acquisizione ed elaborazione dati tramite Labview con
    Compact DAQ
    - 1 cDAQ-9172: chassis CompactDAQ USB a 8 slot, USB 2.0,
    - 1 cDAQ-9174: chassis CompactDAQ USB a 4 slot, USB 2.0,
    - 3 NI-9215: modulo di input di tensione C Series a 4 canali, ingresso simultaneo, ±10 V, 100 kS/s, 16 bit,
    - 2 NI-9229: modulo di tensione C Series a 4 canali, ingresso simultaneo, ±60 V, 50 kS/s, 24 bit,
    - 3 NI-9237: modulo di input strain/bridge C Series a 4 canali, ingresso analogico bridge, 50 kS/s/canale, 24 bit
    - 1 NI-9234: modulo ingresso Sound and Vibration C Series a 4 canali BNC, 51.2 kS/s/canale, 24 bit,

2 SCXI 1000 a 4 slot
- 2 SCXI-1600: nodulo d'acquisizione dati per SCXI, 200 kS/s, 16 bit,
- 1 SCXI 1520: 8 strain gage, 20 kHz,
- 2 SCXI 1531: 8-ICP accelerometer,
- 1 SCXI 1540: 8 LVDT.

  • Pressa Metrocom da 3000 kN e lapidello per prove di compressione sui calcestruzzi

Il Laboratorio Prove Materiali e Strutture è autorizzato all'esecuzione e certificazione delle prove sui materiali da costruzione ai sensi dell’art. 20 della Legge n. 1086/71. L'attività del Laboratorio, ai fini della citata legge, è servizio di pubblica utilità, poiché il Laboratorio emette i certificati delle prove sui materiali impiegati nelle opere di conglomerato cementizio armato normale e precompresso e struttura metallica, che devono essere depositati dal direttore dei lavori agli Uffici del Genio civile (Legge n. 1086/71 art. 6).

  • Camera Climatizzata per Calcestruzzi e Polimeri

Camera climatizzata

 

  • Laboratorio Prove di Ingegneria Strutturale (La.P.I.S.) composto da
    - 2 travi HEB 1000 di lunghezza complessiva 10.30 m e distanziate di 1.50 m disposte nell'incasso del pavimento,
    - piano di calpestio in legno,
    - telaio di contrasto per prove di flessione e taglio realizzato con 2 colonne IPE 500 e 2 diagonali IPE 450,
    - traversi di appoggio realizzati con 2 HEB 700 di lunghezza totale 1.80 m e con 4 nervature di irrigidimento,
    - Martinetto Setec SEP 500: carico max 500 kN, velocità max 0,691 mm/s, corsa max 500 mm,
    - cella di carico AEP transducers TC8-TM 500kN, classe 1.

Martinetto in posizione verticale: Prova di pressoflessione ciclica su pilastro prefabbricato

Martinetto in posizione orizzontale: Prove di trazione su elementi di legno microlamellare

  • Banco prova da 500 kN composto da 2 portali chiusi, distanziati di 0.60 m, costituiti da
    - 2 + 2 travi IPE 550 di lunghezza complessiva 4.30 m,
    - 2 + 2 colonne HEB 220 di altezza totale 3.5 m,
    - 2 martinetti Enerpac a doppio effetto RR-1010: spinta max 100 kN, trazione max 33 kN, corsa max 254 mm,
    - 2 celle di carico AEP transducers C8S 100kN, classe 1,
    - 1 cella di carico AEP transducers C8S 500 kN, classe 1,
    - 2 martinetti Enerpac a doppio effetto RR-1006: spinta max 933 kN, trazione max 435 kN, corsa max 168 mm,
    - 2 celle di carico AEP transducers C8S 1MN, classe 1,
    - 1 martinetto Enerpac forato a semplice effetto RCH-302: spinta max 326 kN, corsa max 68 mm,

Prova di carico a 3 punti su un solaio e prova di carico a 4 punti su una reticolare di legno microlamellare

  • Prove dinamiche su strutture
    - 15 accelerometri piezoelettrici PCB/393B12 aventi sensibilità di 10 Volt/g,
    - 6 accelerometri piezoelettrici PCB/353B04 aventi sensibilità di 10 mV/g,
    - 1 martello strumentato PCB/086D20 avente sensibilità di 0.21 mV/N, forza max 20 kN,
    - 1 martello strumentato PCB/086C04 avente sensibilità di 1.2 mV/N, forza max 4.4 kN.

Valutazione del tiro nelle catene: prove di laboratorio, Museo di Spina (FE), Refettorio di S. Domenico Maggiore (NA)

Prove di vibrazione su campanili, torri e ciminiere: campanili di Fabriago e Sant’Apollinare in Classe

 

Torna alla Home di Tecnica delle Costruzioni